Festa della Madonna di Lourdes:preghiera plurisensoriale fatta di Olii profumati e carezze

Pensiero del mattino 11 febbraio 2020.
Madonna di Lourdes.

Chiunque abbia una ferita, un dolore nel cuore, è un malato, e l’ammalato va trattato con i guanti bianchi perché nell’ammalato vive Gesù, il figlio di Dio.
Chi ha un ammalato in casa ha Gesù presente. A volte gli stessi ammalati diventano purificazione anche per chi li assiste.

Una carezza, una parola di speranza, un dare assistenza, Dio non lo dimenticherà mai. Curando un ammalato si ottengono grazie dal Cielo.
Per questo amici ammalati e voi che li assistete non perdete la pazienza, siate dolci e amorevoli affinché il sacrificio che si fa sia sempre più assimilato al sacrificio celebrato nella Santa Messa.
Maltrattare un ammalato è peccato mortale, chi lo fa non potrà mai sentirsi gratificato da Dio.
Perciò amici, attenzione a non mortificare un ammalato nel suo lettuccio o nella sua malattia: ogni gesto negativo su di loro è come partecipare ad infliggere ancora di più alla dolorosa Passione a Gesù.

Preghiera:
Oh madre vergine,
olio profumato, unguento che cura, accarezza le mie ferite affinché possa avere un po’ di sollievo.
Vergine di Lourdes abbi attenzione per me e per tutti i fratelli doloranti Amen.

don Emilio Cioffi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...